Sei uno Psicologo?

Scopri i servizi studiati appositamente per gli psicologi.

Cerca lo Psicologo

Che differenza c'è tra psicologo, psicoterapeuta e psichiatra?

Differenze tra Psicologo, Psicoterapeuta, Psichiatra

Spesso le persone tendono a confondere la figura dello Psicologo con quella dello psicoterapeuta e dello psichiatra. In realtà si tratta di tre figure professionali completamente differenti tra di loro, con specifiche funzioni e distinti doveri.

La differenza, sostanzialmente, risiede nel modo di vedere il paziente e nella scelta dell’approccio professionale e metodologico. Mentre i primi due tendono a considerare la persona nella sua totalità, non limitandosi al singolo disturbo, lo Psichiatra, al contrario, utilizza un metodo basato sulla diagnosi del disturbo e sulla cura del singolo malessere, non avendo una considerazione olistica del paziente.

Vediamo, ora, nello specifico le tre figure professionali, i loro rispettivi compiti e le loro funzioni.

Chi è e cosa fa lo Psicologo?

Lo Psicologo è un professionista sanitario, laureato in Psicologia (laurea quinquennale).

Dopo la formazione universitaria ogni psicologo deve svolgere un anno di tirocinio all’interno di strutture pubbliche o private, solitamente convenzionate con l’Università di provenienza, per poi sostenere l’Esame di Stato. Una volta concluso il percorso formativo, lo Psicologo, per essere abilitato alla professione, deve iscriversi all’Ordine degli Psicologi della regione italiana di residenza o di un’altra regione.

Solo tale iscrizione dà il diritto ad esercitare la professione di psicologo e di effettuare colloqui di sostegno, di somministrare test, di attuare consulenze diagnostiche e psicologiche.

Esistono diversi orientamenti di studio, i principali sono:

  • psicologia clinica e di comunità
  • psicologia del lavoro e delle organizzazioni
  • psicologia dello sviluppo e dell'educazione
  • psicologia generale e sperimentale

Lo psicologo non può prescrivere medicinali, né pianificare un percorso terapeutico per curare i disturbi psicologici, in quanto non possiede le competenze idonee per farlo. Questi compiti spettano allo psicoterapeuta e allo psichiatra. Uno psicologo può diventare anche psicoterapeuta, dopo un apposito corso di specializzazione.

L’obiettivo di un bravo psicologo è favorire il benessere psicofisico del paziente. È bene affidarsi sempre a dei veri professionisti del settore, iscritti all’Albo Nazionale degli Psicologi, per essere certi che la loro preparazione e la loro formazione sia perfettamente in linea con gli standard previsti dalle norme nazionali. Solo in questo modo possiamo tutelare la nostra salute! 

L’alta vigilanza sull’Ordine Nazionale degli Psicologi spetta al Ministero della Salute (art. 24 sexies, comma 2, Legge 31/2008), che riconosce la Psicologia come professione della salute.

Una consulenza psicologica è prevalentemente un colloquio faccia a faccia.  Attraverso test, tecniche di visualizzazione, di concentrazione, di rilassamento, strumenti di espressione corporea, ecc., lo psicologo aiuta i propri pazienti a comprendere meglio se stessi e gli altri, favorendo un reale cambiamento dei pensieri e dei modi di agire, valorizzandone le risorse e migliorandone le reazioni e le relazioni con gli altri.  

Lo psicologo può operare anche:

  • In ambienti aziendali
  • in ambienti educativi (scuole, asili, ecc)
  • in ambito sanitario

Molti pensano che andare dallo psicologo voglia dire scavare nel passato, ma non è proprio così.  In realtà rivolgersi ad un bravo Psicologo vuol dire iniziare un lavoro su sé stessi, mosso da un profondo bisogno di conoscenza, di voglia di mettersi in discussioni e soprattutto di cambiamento.

Chi è lo psicoterapeuta?

Lo Psicoterapeuta è una figura medica, laureata in Psicologia o Medicina ed iscritta ai relativi Albi, con una formazione post-universitaria di almeno quattro anni, riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca - M.I.U.R.

Durante il percorso formativo, lo psicoterapeuta deve seguire obbligatoriamente un tirocinio di almeno 400 ore, presso strutture convenzionate con l’università di provenienza.

Lo psicoterapeuta è sia medico che psicologo, ma non può prescrivere medicine, ma stabilire un piano terapeutico per la cura dei disturbi psicologici.

Lo psicoterapeuta è l’unica figura professionale che può fare, però, psicoterapia. Quest’ultima interviene sui disturbi psicopatologici di varia natura, seguendo teorie, metodi e tecniche, appresi durante i 4 anni di specializzazione.

Lo psicoterapeuta nel suo lavoro può utilizzare principalmente due strumenti:

  • il colloquio clinico
  • la relazione terapeutica.

La psicoterapia va quindi più in profondità rispetto ad una consulenza psicologica.

Tra le varie scuole di specializzazione, quelle più diffuse sono quella ad indirizzo Psicoanalitico, Cognitivo, Comportamentale, Sistemico, Relazionale, Rogersiano, della Gestalt, etc.

Ogni utente ha il diritto di essere informato sul tipo di metodologia, sul tipo di orientamento del proprio psicoterapeuta, sui costi da sostenere e sulle tempistiche di trattamento.

Un bravo psicoterapeuta concorda, INSIEME, al proprio paziente gli obiettivi da raggiungere!

Chi è lo psichiatra?

Lo Psichiatra è laureato in medicina, con specializzazione post lauream in Psichiatria. È un professionista che si occupa dei disturbi mentali da un punto di vista medico, rimodulando il funzionamento del sistema nervoso attraverso la prescrizione di psicofarmaci.

Lo psichiatra focalizza l’attenzione sul sintomo, perché il suo obiettivo è risolvere solo quello. Può curare i disturbi psichici e le malattie mentali, attraverso la prescrizione di farmaci antidepressivi, ansiolitici, neurolettici e antipsicotici.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei uno Psicologo? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK