Sei uno Psicologo?

Scopri i servizi studiati appositamente per gli psicologi.

Psicoterapia Psicoanalisi: Psicologo Brescia

Psicologo Brescia: elenco Psicologi e Psicoterapeuti

Dr. Rossano Tosi
Dr. Rossano Tosi

Via Giovanni Asti, 7 - BRESCIA (Brescia)

Cel: 333 3902680

Il Dottor Rossano Tosi, psicologo, sessuologo e psicoterapeuta, nel suo studio di Brescia, segue molti casi di pazienti colpiti da disturbi sessuali. Questi possono avere origine sia fisica che psichica, ed interessare in vario modo gli organi sessuali dei pazienti, provocando disfunzioni. Tali disfunzioni impediscono il normale svolgersi del rapporto sessuale, inficiando l'appagamento psico-fisico che ne deriva.

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr.ssa Alessandra Zomparelli
Dr.ssa Alessandra Zomparelli

Via Veneto, 31 c/o Centro Clinico Arche' - 25128 BRESCIA (Brescia)

Cel: 329 9088362

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Studio di Psicologia in Franciacorta Dott.ssa Monica Mazzini
Studio di Psicologia in Franciacorta Dott.ssa Monica Mazzini

Via Duca d'Aosta, 23 - 25050 PROVAGLIO D'ISEO (Brescia)

Cel: 339 1524282

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr.ssa Velia Platto
Dr.ssa Velia Platto

Via XXIV Maggio, 16 - BRESCIA (Brescia)

Cel: 339 2454555

Via 8 Marzo, 9 - 25020 PAVONE DEL MELLA (Brescia)

Cel: 339 2454555

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Giulia Signorini
Dott.ssa Giulia Signorini

Via Vittorio Veneto, 31 - 25128 BRESCIA (Brescia)

Cel: 3274371209

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr.ssa Cristiana Calvagna
Dr.ssa Cristiana Calvagna

Via Psaro, 17 - BRESCIA (Brescia)

Cel: 335 1312147

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Paola Guerreschi
Dott.ssa Paola Guerreschi

Via Repubblica Argentina, 34 - 25124 BRESCIA (Brescia)

Cel: 347.9968097

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Rossella Campigotto
Dott.ssa Rossella Campigotto

Via Nazario Sauro , 19 - 25015 DESENZANO DEL GARDA (Brescia)

Cel: 3408973216

Via Oberda , 126 - 25100 BRESCIA (Brescia)

Cel: 3408973216

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Maria Clotilde Cobelli
Dott.ssa Maria Clotilde Cobelli

Via Ferrovia, 13 - 25085 GAVARDO (Brescia)

Cel: 338-8802564

Via San Bernardino, 68 - 25087 SALL (Brescia)

Cel: 338-8802564

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Elisabetta  Carlotti
Dott.ssa Elisabetta Carlotti

Via Isonzo , 44 - 25025 MANERBIO (Brescia)

Cel: 393403569102

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Michela Andreoli
Dott.ssa Michela Andreoli

Piazza Tebaldo Brusato , 22 - 25021 BRESCIA (Brescia)

Cel: 3355787099

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott. Matteo Peli
Dott. Matteo Peli

Via Marconi , 14/M - 25060 CELLATICA (Brescia)

Cel: +393384375020

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott.ssa Elisa Fedriga
Dott.ssa Elisa Fedriga

Via Cerca, 2 - 25042 ISEO (Brescia)

Cel: 329-1926138

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dott. Francesco Bocci
Dott. Francesco Bocci

Via Garibaldi, 42 - 25036 PALAZZOLO SULL'OGLIO (Brescia)

Cel: 3355473332

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

E' GIUSTO PORTARE IL PROPRIO BAMBINI DALLO PSICOLOGO?

Psicologi & Psicoterapeuti (Brescia)

I bambini possono presentare dei disturbi o dei disagi, più o meno gravi, legati al loro modo di relazionarsi con il mondo esterno che li circonda.

I genitori spesso si domandano se sia opportuno portarli da un bravo psicologo, in grado di ascoltarli, individuare la reale causa del disagio ed aiutarli concretamente a risolvere il problema.

Nonostante viviamo nell'era del digitale, del virtuale e della conoscenza "assoluta", molte persone continuano a considerare lo psicologo o lo psicoterapeuta come "il famoso medico dei pazzi".

Una bruttissima immagine, che dovrebbe essere scardinata dalle menti!

Si tratta di un retaggio del passato che purtroppo cerca ancora oggi di affondare le radici nella nostra contemporaneità.

Prima di tutto è bene capire la sostanziale differenza tra: psicologo, neuropsichiatra e psichiatra.

Si tratta di tre figure specialistiche, con ambiti di intervento e percorsi formativi totalmente differenti.

Lo psichiatra è un professionista laureato in Medicina e specializzato in Psichiatria. Si occupa della diagnosi e della cura farmacologica delle patologie mentali degli adulti.

Il neuropsichiatra, invece, è laureato sempre in medicina, ma si occupa della diagnosi e del trattamento delle patologie mentali nei bambini.

Ed infine c'è la figura dello psicologo, un professionista laureato in psicologia, qualificato in psicologia infantile e specializzato nella cura del benessere psicologico, ovvero della salute della mente dei più piccoli.

Lo psicologo infantile studia la personalità, il carattere ed i comportamenti dei bambini e dei rispettivi genitori. Non è autorizzato a prescrivere farmaci, a differenza dello psichiatra e del neuropsichiatra.

E' bene portare il proprio bambino dallo psicologo infantile se c'è la necessità di affrontare un semplice disagio emotivo e relazionale, che spesso neanche i genitori stessi riescono a capire e a gestire.

Non dimentichiamo che ogni bambino è un mondo a sé: c'è il bambino particolarmente timido, quello troppo estroverso, quello più esigente, quello esageratamente pauroso, quello iperattivo, quello apatico, quello che non dorme, quello che non mangia, etc.

La complessità sta nel capire perché un bambino si comporti in un modo e non in un altro.

In questi casi è importante capire se si tratta di un disturbo comportamentale, oppure di un disturbo dello sviluppo, oppure anche di una semplice reazione ansiogena.

Il confronto con lo psicologo è semplicemente un modo per chiarire e comprendere, più nello specifico, cosa stia vivendo il bimbo in quel preciso momento di disagio.

Lo psicologo infantile diventa, nel tempo, una persona di riferimento sia per i genitori che per il bambino che cresce.

La differenza tra psicologo e neuropsichiatra

Andare dallo psicologo non è come andare dal neuropsichiatra.

Lo psicologo, specializzato in psicologia infantile, è il professionista che ha come obiettivo quello di assistere e sostenere il benessere mentale del bambino, aiutandolo a potenziare la propria autostima e a superare la propria timidezza, le proprie paure, le proprie insicurezze, i propri dubbi, i propri incubi.

Può intervenire nella risoluzione dei problemi familiari, come ad esempio l'adozione, la separazione, il divorzio, le relazioni affettive disfunzionali, gli abusi, le violenze, etc.

Quindi, in sostanza, lo psicologo interviene quando non c'è un problema o un disturbo di natura organica.

Il neuropsichiatra, invece, si interessa di curare le patologie mentali dei piccoli pazienti, quindi i disturbi di origine organica.

Portare il proprio bambino dallo psicologo vuol dire assicurargli un valido supporto durante la crescita e la fase di sviluppo.

Il sostegno psicologico può servire per superare un ostacolo o, ancora meglio, prevenire situazioni difficili e particolarmente problematiche.

Lo psicologo e il bambino: una grande amicizia!

I genitori svolgono un ruolo importantissimo nel percorso psicologico, perché sono le principali figure di riferimento dei piccoli.

Spesso lo psicologo cerca di creare un buon rapporto di collaborazione proprio con la mamma e con il papà, per far sentire maggiormente a proprio agio il bambino.

Chi può essere il più grande aiuto, se non proprio coloro che si prendono cura dei bambini quotidianamente?

Inoltre, è importantissimo non sottovalutare la cura dell'ambiente in cui si riceve il piccolo paziente.

Lo studio deve risultare come un luogo allegro, caldo, accogliente, in cui si può giocare, scherzare, senza dover rispettare regole troppo rigide. In pratica un luogo dove il bambino può sentirsi libero di essere sè stesso senza limiti.

Spesso non bastano uno o due incontri per conoscere un bambino.

Durante il primo incontro lo psicologo cerca di fare amicizia con il piccolo, giocando e scherzando con lui. In questo modo il bambino valuta se fidarsi o meno dello psicologo.

Nel secondo e terzo appuntamento, sempre se il bambino accetta di iniziare questa nuova e divertente avventura, lo psicologo cerca di farsi raccontare dal piccolo qualcosa di sé, il tutto sempre attraverso giochi e disegni.

Dal quarto incontro in poi si comincia con la conoscenza più profonda: uno step fondamentale se si vuole creare una base di fiducia e di complicità con il piccolo.

Non dimentichiamo che quelle che oggi sono querce, tanto tempo fa erano semplici ghiande; e quello che oggi è un bambino sereno, un giorno sarà un adulto felice!
Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei uno Psicologo? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK